Le seven summits » ACONCAGUA  
 

» SUD AMERICA
» Catena delle Ande, Argentina
» 6.959 m - 22.830 ft.



E’ il punto più alto del mondo fuori dall’Asia. Si trova a ovest della regione di Mendoza, dove si producono (e si bevono) i migliori vini del Sudamerica, vicino al confine con il Cile. Visto da lontano è una montagna imponente e maestosa, più da vicino assomiglia un gigantesco mucchio di ghiaia in parte coperto, sul versante sud, da ghiacci.
Gli argentini, con la loro tradizionale tendenza ad abbondare, lo hanno spacciato a lungo per un settemila: un docente di topografia dell’Università di Padova lo ha definitivamente relegato al pur rispettabile rango di seimilanovecento e rotti… I locali si consolano avvertendo, per motivi noti solo a loro, che è difficile e rischioso quanto un ottomila. In verità la montagna è soggetta a cambiamenti meteorologici piuttosto repentini e pericolosi, a causa della sua vicinanza all’Oceano Pacifico, ma a parte ciò non ha proprio nulla a che vedere con i giganti himalayani. E’ vero che ha un tasso di mortalità abbastanza alto, ma credo che ciò sia dovuto più che altro a qualche sottovalutazione dell’altitudine, che è comunque ragguardevole, e alla scarsa preparazione di molti fra coloro che la tentano.
La prima scalata fu portata a termine dall’alpinista svizzero Mathias Zurbriggen, che faceva la guida a Macugnaga, il 12 gennaio 1897. Egli però non fu forse il primo a raggiungere la vetta: a non grande distanza dalla cima sono state infatti ritrovate tracce dell’antica civiltà incaica.